Tag

,

Cogefim S.r.l., società di consulenza per l’intermediazione aziendale, recentemente ha analizzato la crescita farmaceutica.

Il made in Italy farmaceutico, nel 2016, ha portato grandi risultati preservando così buone performance per il 2017. Determinante per questa crescita sono state le aziende che hanno prodotto, con macchinari italiani, soluzioni innovative non solo in Italia ma anche nel mondo.
La produzione raggiunge i 30 miliardi con una crescita ad ottobre del 5,3% con una media del 2,3% in dieci mesi, con gli ordini in crescita anche se da traino c’è sempre l’export che arriva a 21,3 miliardi. Decisivi sono gli investimenti Big Pharma che portano ai livelli top il made in Italy del settore manifatturiero, con il 12% del totale e il 60% del valore industriale del comparto.
Cogefim condivide l’opinione del Presidente di Farmindustria secondo cui il settore gode di buona salute: “Sì, credo che siamo in buona salute, almeno per produzione ricerca. Abbiamo, diciamo così, un piccolo raffreddore, che è la governance e l’iniquo payback che costringe nostre imprese a ripiani da centinaia di milioni. Speriamo che non diventi un’influenza. Allora sì che ne vedremmo delle belle in termini di investimenti e sviluppo”.